Attentato ad Istanbul: esplosa una bomba in una delle strada più famose

Una donna, verso le 16:20 (14:20 ora italiana) del 13 novembre, ha piazzato una bomba sotto una panchina in una delle strade più frequentate di Istanbul, esplodendo e provocando 6 morti e 81 feriti

Come è avvenuto l’attentato?

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan ha già definito ciò che è successo a Istikal Caddesi, nota strada di Istanbulun “vile attentato”, commentando su Twitter: “I primi accertamenti indicano che una donna ha avuto un ruolo in tutto questo”. Le forze dell’ordine stanno già analizzando le telecamere di videosorveglianza dell’area. Alcuni filmati che ritraggono l’esplosione sono già stati pubblicati sui social. Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag ha spiegato: “Ci sono due possibilità: o la borsa aveva un meccanismo all’interno per esplodere autonomamente oppure è stata fatta esplodere con un comando a distanza, l’inchiesta segue entrambe le ipotesi”.

Gli investigatori che stanno lavorando al caso, dicono che una donna è rimasta seduta sulla panchina per all’incirca 40 minuti, e che è esplosa dopo 1-2 minuti dopo essersi alzata, escludendo quindi la possibilità che fosse un Kamikaze.

Il ministro della Giustizia ha assicurato che “la Procura della repubblica di Istanbul ha avviato un’indagine giudiziaria e sono stati nominati otto pubblici ministeri per l’efficace svolgimento delle indagini e due sostituti della procura generale. L’incidente è oggetto di un’indagine efficace in tutti i suoi aspetti. Nessuno dovrebbe avere dubbi sul fatto che le nostre forze di sicurezza rileveranno e cattureranno l’autore o gli autori del reato in breve tempo e che tutti gli aspetti dell’incidente saranno chiariti a seguito delle indagini”

Oggi, 14 ottobre, Il presidente Recep Tayip Erdogan e il suo vicepresidente Fuat Oktayi, hanno dichiarato di aver arrestato il responsabile dell’organizzazione terroristica del PKK, nonchè responsabile dell’attacco.

Condividi su