Telecamere incastrano sversamenti abusivi di residenti e automobilisti, scattano le multe. Bene: “Dove non si arriva con l’educazione, ci penseranno i filmati”

Un giro di vite sulla raccolta differenziata: è questa una delle leve con le quali l’amministrazione comunale targata Raffaele Bene intende intervenire sulla questione ambientale e sul decoro urbano, soprattutto in concomitanza con l’arrivo dell’estate.

Nelle ultime settimane le attenzioni degli agenti della polizia locale si sono concentrate sulla zona di via Calvanese, dove sono stati elevati diversi verbali grazie alle telecamere di videosorveglianza. Gli occhi elettronici hanno catturato sia i residenti che si recano a piedi a gettare rifiuti illecitamente nelle aree comuni sia  gli automobilisti che scelgono la zona per abbandonare le buste, sperando di non essere beccati.

viacalvanese4
viacalvanese3
viacalvanese2
viacalvanese1
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow

Invece tra appostamenti delle guardie ambientali e verifiche della polizia locale, sulla base delle immagini estrapolate dalle telecamere, diversi sono stati già individuati e convocati al comando per la multa. Un lavoro sinergico tra l’assessorato alla Sicurezza guidato da Marco Colurcio e l’assessorato alle Politiche Ambientali retto da Paola Ambrosio che sta dando i suoi frutti.

Il sindaco Raffaele Bene, inoltre, sta avviando una campagna di sensibilizzazione sul tema degli sversamenti pubblicando estratti dei filmati dei comportamenti illeciti dei cittadini: “Nessuno verrà messo al pubblico ludibrio, ma riteniamo che la strada del decoro urbano passi anche dal saper sensibilizzare tutti i cittadini, compresi coloro che sembrano più recalcitranti alla differenziata. Chiunque deve comprendere che grazie alle telecamere installate in diversi punti chiave non c’è possibilità di sfuggire alle proprie responsabilità. Dove non si arriverà con l’educazione ambientale, purtroppo, dovrà pensarci la coercizione con le dovute sanzioni”.