Emessa un’ordinanza restrittiva contro monopattini e skate elettrici

Sono già 20 le bici a pedalata assistita sequestrate negli ultimi giorni dalla polizia municipale nel centro di Ischia Porto, il comune capoluogo dell’isola, dove il sindaco Enzo Ferrandino ha deciso di mettere un freno al fenomeno dei mezzi elettrici che sfrecciano nelle ztl.

Emessa un’altra ordinanza

Dopo una prima ordinanza emessa l’anno scorso, Ferrandino ne ha adottato un’altra a fine giugno ancora più restrittiva secondo la quale nelle zone a traffico limitato è vietata la circolazione di monopattini elettrici, di “hoverboard o skate elettrici” e pure l’utilizzo di pattini o monopattini, oltre all’uso delle bici e biciclette a pedalata assistita nelle piazze e nelle strade inserite nelle Ztl durante il periodo di attivazione.

Motoveicoli condotti a mano

Le bici ed i monopattini sequestrati devono restare fermi per almeno 30 giorni ed in questo periodo vengono sottoposti a verifiche tecniche per per stabilire le loro caratteristiche costruttive e la conformità alle caratteristiche previste dalle norme vigenti. Nei giorni scorsi il comandante dei vigili Romano ha messo in campo una task force attiva nelle strade principali del comune proprio con l’obiettivo di verificare il rispetto dell’ordinanza ed i risultati non hanno tardato ad arrivare.

“Vogliamo garantire un’estate tranquilla ai residenti ma pure agli ospiti che hanno scelto il nostro comune per le loro vacanze e che meritano tutto il nostro impegno affinchè Ischia resti un’oasi di tranquillità. Diciamo sì ai veicoli elettrici, poichè abbassano i livelli di inquinamento ambientale, ma devono essere utilizzati sempre con prudenza e nel rispetto del prossimo”.