Palacasoria: Il comune di Casoria puo’ rinunciare a 1 milione e mezzo di euro?

A rischio le Universiadi per i ritardi nel contenzioso sul Palacasoria

di Fortuna Di Micco – La patata è bollente e a gestirla è il Sindaco Fuccio che deve incalzare il gestore del Palacasoria a rispettare i termini dell’affido del Palazzetto dello Sport. Ma quali sono i fatti? Dei 140 mila euro più iva, oltre 170 mila euro del canone annuale non si è visto 1 euro nelle casse comunali. Il gestore a cui è stata affidata la struttura, piscina e palazzetto dello sport non ha mai versato nulla al comune di Casoria. Una gestione che doveva portare nelle casse del Comune di Casoria circa 1 milione e 500mila euro in 9 anni oltre alla sistemazione e manutenzione della struttura. Ma c’è chi sostiene che nemmeno i circa 70mila euro derivanti dalla tassa annuale sui rifiuti sia mai stata versata nelle casse comunali, notizia da verificare. Insomma dopo tanta “bagarre” di questi anni sul Palazzetto dello Sport casoriano, come aveva anche sostenuto il consigliere comunale uscente Pasquale Puglisi, candidato a sindaco alle ultime amministrative ed attuale consigliere comunale di opposizione. Intanto il Palazzetto dello Sport ancora non è nella disponibilità della città di Casoria ma soprattutto il Comune non incassa. Oltre alla pura questione economica e di mancanza di servizi per i cittadini casoriani, l’amministrazione sta perdendo anche l’opportunità delle Universiadi 2019, infatti la questione del Palacasoria se non gestita rapidamente potrebbe far perdere le velleità della città ad ospitare manifestazioni legate alle Universiadi. Al momento le rate semestrali scadute sono due e tra qualche settimana diventeranno tre, circa 250mila euro che potrebbero essere utilizzati per affrontare i tanti problemi della città. Il Gestore appena avuta la struttura in possesso e nonostante ne avesse preso visone al momento dell’affidamento con sottoscrizione di un regolare verbale ha contestato al comune una serie di carenze strutturali aprendo nei fatti un contenzioso con l’amministrazione, il sospetto di una gestione di queste dinamiche lo aveva sollevato proprio Pugliese in un lungo articolo\inchiesta prima che si affidasse la struttura. Il Sindaco attraverso gli uffici comunali ha intimato il gestore a regolarizzare la propria posizione altrimenti si procederà con la rescissione del contratto e il riaffidamento della struttura. A questo punto dobbiamo vedere con quanta forza perseguirà questa posizione o se è solo palleggio burocratico, il solito botta e risposta che porta via tempo e conclude niente. Certo una vicenda così importante, che vede tante risorse delle casse comunali non a disposizione e la possibilità che alla città sia negata la partecipazione alle Universiadi sta passando molto in silenzio mentre su altre vicende abbastanza banali l’opposizione fa grandi battaglie. Dove sono i 5 Stelle, dov’è l’opposizione e la maggioranza e il Comune che intenzioni ha?

880x149-napoli-condizionatore-daikin-9000-btu-inverter

Condividi su