VIDEO – Ucciso davanti al figlio di 11 anni. Sindaco di Afragola: “subito più forze dell’ordine”

Nessun collegamento con i fatti di sangue di questi giorni secondo gli inquirenti.  E sulla vicenda interviene anche il Sindaco di Afragola e Presidente dell’ANCI Campania Domenico Tuccillo

Il 52enne di Cardito, caduto stamane sotto le armi davanti ai familiari,  è Remigio Sciarra, noto alle forze dell’ordine.  La moglie è rimasta ferita ad una mano mentre il figlio 11enne ha assistito a tutta la scena. A pochi giorni dall’apertura della stazione TAV, Afragola, suo malgrado, torna sui media per fatti negativi. Sulla vicenda è intervenuto anche il Sindaco di Afragola, impegnato in questi giorni nei preparativi per ricevere in città il Presidente del Consiglio Gentiloni, martedi sarà in città a tagliare il nastro alla tanta attesa stazione progettata dall’iraniana Zaha Hadid:  “Ad Afragola in questi 4 anni abbiamo dato alla polizia un commissariato moderno, abbiamo dedicato un busto alla memoria del maresciallo D’Arminio nella nuova piazza Gianturco, abbiamo parlato ai giovani dei valori della legalità con Raffaele Cantone e affidato il più grande bene confiscato alla camorra dell’intera provincia di Napoli, che questa estate ospiterà un campo di Libera contro le mafie” – sottolinea il Sindaco Tuccillo che aggiunge “Non entriamo nelle valutazioni delle dinamiche relative ai fatti di sangue degli ultimi giorni, perché è compito dei magistrati e di chi svolge le indagini, ma non c’è dubbio che siamo di fronte ad una recrudescenza che non può essere più sottovalutata e che richiede un immediato rafforzamento del controllo del territorio in particolare nella provincia di Napoli e una risposta forte dello Stato per contrastare con la massima efficacia la violenza criminale”.

 

 

Condividi su