Tutto quello che c’è da sapere su Napoli Chievo

La partita tra Napoli e Chievo, in programma domenica alle ore 15 allo stadio San Paolo, non è assolutamente scontata. In questo finale di stagione, le squadre in lotta per la salvezza si stanno dimostrando rebus molto complicati da risolvere. Sia il Napoli, che la Juventus, hanno perso punti rispettivamente con Sassuolo e Spal. Ma gli azzurri potranno contare sulla spinta del pubblico del San Paolo che affollerà in massa gli spalti dell’impianto di Fuorigrotta.

Precedenti e statistiche

Sono undici i precedenti del Chievo al San Paolo. Nove gare disputate in Serie A e due in Serie B. Gli almanacchi parlano di 7 vittorie per il Napoli, 2 pareggi e 2 vittorie del Chievo. In questo incrocio gli azzurri hanno realizzato 18 gol mentre i clivensi sono fermi a 8.

Il Napoli ha vinto solo una delle ultime quattro partite di campionato (2N, 1P): per risalire ad una striscia simile degli azzurri in Serie A bisogna tornare al novembre 2016 (una sola vittoria tra l’11a e la 14a giornata).

Una vittoria e un pareggio nelle ultime due partite per il Chievo: i veneti non rimangono imbattuti per tre gare di fila in Serie A da novembre. La squadra gialloblu ha sempre incassato gol nelle ultime 14 partite di campionato: è la striscia aperta di gol subiti più lunga di questo campionato.

Qui Napoli

Maurizio Sarri dovrà fare a meno di Jorginho e Albiol, entrambi squalificati. Si tratta di due assenze pesanti che sicuramente peseranno sulla fase d’impostazione iniziale del gioco. A questo va sommato uno stato di forma non eccezionale di altri calciatori, ma difficilmente il tecnico toscano opererà altri cambi nell’undici iniziale. Tra le “riserve” scalpita Arek Milik, il polacco è sembrato in netto miglioramento nello spezzone di gara giocato contro il Sassuolo.

(3-4-3) Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

Qui Chievo

Il Chievo si presenterà al San Paolo con una leggera emergenza in difesa. Squalificato Cacciatore, Maran dovrà fare a meno degli infortunati Dainelli e Jaroszynski. Dopo il pessimo pareggio in casalingo nel recupero contro il Sassuolo, arrivato al 90esimo e i neroverdi in nove uomini, i clivensi hanno la necessità di fare punti, visto che la classifica è tutt’altro che tranquilla. (15esimo posto con 29 punti, cinque in più del Crotone terz’ultimo).

(4-4-2) Sorrentino; Tomovic, Gamberini, Bani, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj, Giaccherini; Meggiorini, Inglese.

Condividi su
  • 4
    Shares