Il Napoli crolla a Firenze e consegna lo scudetto alla Juventus

La corsa scudetto del Napoli si ferma a Firenze. I ragazzi di Maurizio Sarri sono stati travolti da una Fiorentina motivata e brillante che con Giovanni Simeone, autore di una tripletta, ha steso gli azzurri. Troppo pesante il peso del risultato e dell’andamento della gara di ieri sera a Milano. La vittoria della Juventus, così come avvenne contro la Lazio all’Olimpico, ha tagliato definitivamente le gambe al Napoli.

La Gara

Le facce degli uomini di Sarri sono apparse subito tese e contratte. Al minuto 8, Koulibaly sbaglia un anticipo su Simeone lanciato a rete. L’arbitro Mazzoleni assegna il rigore e ammonisce il senegalese, ma l’intervento del Var tramuta il tutto in rosso diretto e punizione dal limite. Il Napoli prova a risistemarsi con Tonelli al posto di Jorginho, ma questa volta non avviene nessuna reazione. Le gambe degli azzurri sono pesantissime e Simeone colpisce al 34′ e poi per due volte nella ripresa al 62′ e al 90′. Termina il record d’imbattibilità esterna di Insigne e compagni, fermandosi a 547 giorni. Da sottolineare la prestazione monumentale di Allan, autore di una gara semplicemente commuovente, da solo contro l’intero centrocampo viola.

La Fine di un Sogno

Si conclude così la corsa al sogno di conquistare lo scudetto. Non è ancora il momento di stilare i bilanci, ma è fuori oltre ragionevole dubbio che sia Maurizio Sarri, che l’intera squadra non possono avere rimpianti in un campionato portato avanti al di sopra delle loro possibilità.

Condividi su
  • 8
    Shares