Per aspera ad astra: il sogno afragolese passa dall’inferno bitontino

Afragolese chiamata all’ultimo sforzo. De Candia ed Anaclerio caricano l’ambiente omniano: “Pronti alla grande rimonta”

Nulla ancora è scritto. Niente va lasciato al caso. Ci sarà ancora da lottare nei 90 minuti che separano l’Afragolese dalla Serie D. Nell’ultima partita stagionale, i rossoblù saranno chiamati ad una battaglia che promette di essere spettacolare. L’Omnia Bitonto non ne vuole sapere di alzare bandiera bianca prima della fine delle ostilità. I pugliesi hanno dimostrato di poter impensierire la compagine campana già nel match di andata, vinto per 2-0 dalla Vis. Le due clamorose occasioni sciupate da Loseto, addirittura in situazione di inferiorità numerica per gli ospiti, sono state un chiaro segno di quanto questa sfida possa ancora riservare insidie per gli uomini di Mister Coppola.

EMERGENZA A CENTROCAMPO ED IN ATTACCO MA TORNA TARASCIO

La formazione afragolese dovrà inoltre far fronte ad alcune importanti defezioni. Saranno infatti assenti per squalifica Vitiello ed Incoronato. Probabilmente sarà Pesce a sostituire il numero 4 nel ruolo di regista, mentre la mancanza di Incoronato costringerà ancora una volta Del Sorbo ad un tour de force estenuante. Resta da monitorare anche la condizione fisica del capitano Tommaso Manzo, uscito dal campo, la scorsa domenica, dopo appena 36 minuti di gioco. Una buona notizia è però il ritorno di Tarascio, decisamente più fresco non avendo giocato al “Moccia“. Andrà fatta molta attenzione, ma lo scarto di due reti appare comunque un margine rassicurante.

BITONTO CI CREDE

Sul fronte bitontino, da segnalare le dichiarazioni di Mister De Candia e di uno dei calciatori più carismatici dell’Omnia: l’ex Bari, Michele Anaclerio. Tutte volte a lanciare un unico messaggio: “la rimonta è possibile!”. L’eco di queste parole ha chiamato alla carica i supporters omniani. Domani, ci si attende quindi il pubblico delle grandi occasioni. Un ambiente infernale che tenterà di spingere Patierno e compagni verso l’impresa. Tuttavia, l’Afragolese è abituata a vivere situazioni del genere. I rossoblù difficilmente si faranno intimorire dal “Città degli ulivi” e, concentrati sull’obiettivo, daranno fino all’ultima goccia di sudore per portare finalmente Afragola in D.

Condividi su
  • 12
    Shares