Manca l’ambulanza, Napoli Basket perde a tavolino

Sembra incredibile ma è realmente andata così, la Ge. Vi. Napoli ha perso a tavolino perché non c’era l’ambulanza.

Gli arbitri Massimiliano Spessot eAndrea Andretta dopo aver effettuato le operazioni di rito nel pre gara, prendono atto della mancanza l’ambulanza, che per regolamento deve essere presente nel palazzetto.

Cominciano così i 30 minuti più lunghi per Napoli con telefonate frenetiche per cercare di capire dove fosse il mezzo. Il termine perentorio, dettato dal protocollo e dal regolamento, sono le 18:15.

I giocatori di Napoli continuano il riscaldamento ma le facce sono molto tese. Il coach Lulli è seduto sulla panchina quasi rassegnato.

Il termine scade, dopo tre minuti, arriva anche il mezzo del 118, ma è troppo tardi. Gli arbitri hanno già decretato la fine, Napoli perde a tavolino, per la gioia, fuori luogo, dei ragazzi della LUISS Roma.

Incredulità sugli spalti tra i mille tifosi accorsi al palazzetto di Casalnuovo. Rabbia sul parquet tra giocatori e dirigenti, pronti a godersi l’esordio di Simone Bagnoli, che non è mai avvenuto.

In attesa di note ufficiali della società, voci e testimonianze indirette, parlano di un ritardo nel verificare la presenza dell’ambulanza. Altre voci dicono che il mezzo ha fatto ritardo perché impegnato in un soccorso. Occorre conoscere quanto prima il pensiero della società. Soprattutto per risalire al responsabile di questa pagina buia dello sport napoletano.

Una sconfitta che sul piano sportivo ha un peso enorme contro una diretta concorrente che allontana nuovamente la Ge. Vi. dalla zona play off. Un colpo durissimo per l’intero ambiente, un gravissimo danno d’immagine per la società.

AGGIORNAMENTO DELLE 19:55 – Arriva il comunicato della società, si gettano le basi per il ricorso

In merito a quanto accaduto nell’immediata vigilia dell’incontro di Serie B Old Wild West, tra GeVi Napoli Basket e Luiss Roma, valevole per la prima giornata di ritorno del campionato, la società Napoli Basket, profondamente dispiaciuta di non aver potuto offrire ai suoi appassionati oltre 500 spettatori presenti la possibilità di poter assistere alla partita, precisa innanzitutto di aver come sempre regolarmente provveduto nei termini alla formale convocazione dell’ambulanza per la gara di cui sopra. Che la stessa ambulanza della società Europe Service, in procinto di arrivare al Palazzetto dello Sport di Casalnuovo di Napoli per consentire il regolare svolgimento della gara, ha ricevuto un’urgente chiamata in codice rosso. Che nonostante la concomitanza della gara di Coppa Italia Napoli-Sassuolo in programma questa sera allo Stadio San Paolo alle ore 20.45, la stessa società Europe Service è riuscita a reperire una unità operativa alternativa. Che comunque l’ambulanza della società Europe Service è riuscita con soli tre minuti di ritardo a raggiungere l’impianto del Palasport di Casalnuovo per essere formalmente operativa. 

Ciò premesso la società Napoli Basket si riserva per le oggettive motivazioni su esposte di cautelarsi sia in sede sportiva che in sede civile per gli eventuali danni che dovessero derivare da tale situazione.

Condividi su
  • 12
    Shares