Municipio Casoria

Casoria: Comune escluso dai fondi per ristrutturare i beni confiscati, insorge l’opposizione

Continuano le difficoltà per l’Amministrazione Comunale di Casoria guidata dal Sindaco, Raffaele Bene.

È di oggi la notizia che il comune casoriano è stato escluso dai fondi destinati per ristrutturare i beni confiscati alla camorra. La motivazione del rigetto è semplice, nella documentazione mancava il progetto esecutivo. L’amministrazione del Sindaco Bene continua a perdere le possibilità di rilanciare la città, così come vi avevamo scritto alcuni giorni fa per quanto riguarda i fondi messi a disposizione da Città Metropolitana.

Nel frattempo insorgono i Consiglieri dell’Opposizione. Elena Vignati parla di vergogna e chiede le dimissioni del Sindaco. Gli fa eco Angela Russo: “Mentre il il sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia ed il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione sono in piena attività IN PRIMA PERSONA per migliorare le loro città anche grazie ai fondi ottenuti!! Casoria assiste inerme al repentino e violento degrado. Casoria vanta la presenza di uomini e donne con incarichi regionali deputati ex senatori ex sottosegretari!! Ma questa amministrazione dimostra ogni giorno UNA MANIFESTA INCAPACITÀ ED INCOMPETENZA AMMINISTRATIVA. LE DIMISSIONI SAREBBERO IL PIÙ UMILE E GRADITO ATTO PER AMORE DELLA CITTÀ che i casoriani apprezzerebbero!”

 

Condividi su