caivano

Amministrative Caivano: a caccia di candidati, vuoto di proposte politiche nella città delle “balle”

di Massimo Caponetto – Con lo scioglimento e l’incandidabilità di Simone Monopoli si fatica a trovare proposte politiche concrete da poter contrapporre alle prossime amministrative. Nel centrodestra non emergono figure credibili da poter sostituire l’ex sindaco Monopoli e a sinistra l’unico ad aver mosso qualche passo è il Partito Democratico, si discute tra giovani e meno giovani, si vocifera di Antonio Angelino o dell’ex Sindaco Mimmo Semplice,  oggi tornato alla vita professionale in Ferrovie italiane è più attivo sul fronte dell’asso ciabiamo che dell’attività politica. Nessuna particolare attività del Movimento cinque stelle, nonostante i tanti deputati presenti nell’area a nord di Napoli. Nemmeno l’ex Sindaco Pippo Papavcioli esce allo scoperto nonostante la sua presenza a tutti gli incontri politici del centrodestra regionale. Insomma Caivano non riesce ad elaborare nessuna seria proposta di coalizioni nonostante manchino ormai una manciata di mesi alla composizione delle liste. Nel polo moderato si fa strada, con timidezza, il nome di Maria Consiglia Aquilone, il medico ex assessore nell’era dell’ex Sindaco Antonio Falco e moglie del giornalista e scrittore Antonio Trillicoso. Tutto in alto mare mentre negli altri comuni sembra già tutto stabilito e a Caivano cresce l’incertezza intorno alla questione raccolta rifiuti e il Parco Verde è l’unico a tenere banco sul fronte delle notizie e della crescita della criminalità.

Condividi su