Afragola: Da “C’è posta per te” alla denuncia per stalking

Lo scorso fine settimana è andata in onda la prima puntata della nuova edizione di “C’è posta per te” con protagonisti due ex fidanzati di Afragola.

La loro storia ha fatto molto parlare in città, ma oggi è stato reso noto un particolare non di poco conto su questa vicenda. Il portale Stylo24 ha scoperto che Bonaventura “Benny” Esposito è stato raggiunto da una misura cautelare per stalking lo scorso mese di novembre. Quando la trasmissione è stata registrata, la scorsa estate, l’uomo non era stato denunciato. La sua ex ragazza è stata costretta a recarsi al Commissariato di Afragola per l’atteggiamento possessivo del 40enne.

Come riporta Stylo24 la querela è stata integrata dal rendiconto di alcuni episodi: in un caso, il 29 settembre, alle due di notte, l’indagato si sarebbe presentato in un locale in cui si trovava la ex fidanzata; in un altro (il 28 luglio), si sarebbe appostato in auto, intorno alla mezzanotte, nei pressi dell’abitazione della ragazza;  in un altro ancora, (sempre a luglio scorso) avrebbe intercettato Aurora all’interno di un esercizio commerciale, e afferrandola per un braccio, le avrebbe rivolto queste parole: «Ti voglio parlare, aspetta di devo parlare». Allontanandosi solo in seguito all’intervento di un’altra persona giunta in aiuto di Aurora. Le indagini sono state coordinate dal pubblico ministero Vincenzo Calvagno D’Achille, del Tribunale di Napoli Nord, ed eseguite dalle donne e dagli uomini del commissariato di Afragola, diretti da Stefano Iuorio. Il 22 novembre scorso, è stata applicata la misura cautelare, per stalking, nei confronti di Esposito.

Inoltre all’Esposito è fatto divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla ragazza e come si legge nell’ordinanza del gip Vera Iasellidi mantenere in ogni caso una distanza di almeno 200 metri dalla persona offesa dovunque si trovi e di non comunicare con essa con qualsiasi mezzo.

Condividi su