Orta di Atella, allarme delle associazioni: “Non dimentichiamoci dei disabili”

 

“De Luca riveda l’ordinanza per tutelare chi soffre”

E’ l’allarme lanciato da Michele Pisano, presidente dell’associazione Bambini simpatici e Speciali e Angelo di Fabio, il vicepresidente.

“I ragazzi sono spaventati vista l’immeditata chiusura. L’associazione ha dovuto chiudere i battenti e per queste persone con disabilità ritornare alla normalità appare un miraggio. Anche le terapie sono state sospese. Abbiamo avuto conferma dai centri che trovandoci in zona rossa i nostri cani non potranno recarsi dnelle strutture addette. Il trauma è dunque doppio.” 

Queste le parole di Pisano, la cui associazione segue le persone con disabilità di età compresa tra i 10 e i 35 anni.

Sulla base di queste difficoltà, viene quindi lanciato un appello alla Regione:

“Chiediamo al Presidente De Luca di consentire almeno lo svolgimento delle attività essenziali in sicurezza. Di darci qualche spiraglio per non fargli subire questo stop improvviso. Magati si potrebbe cercare di aprire almeno le associazioni per effettuare le lezioni di danzaterapia e musicoterapia”. 

 

 

Condividi su