Casoria Ambiente

Raccolta differenziata e Covid, l’amministratore di Casoria Ambiente Iodice: priorità alla salute pubblica

Massimo Iodice (amministratore unico di Casoria Ambiente): Priorità assoluta alla tutela della salute pubblica ma siamo già al lavoro per risolvere la problematica

Casoria Ambiente è impegnata nella risoluzione di una problematica che ha investito subito il nuovo amministratore unico Massimo Iodice, nominato il 28 ottobre scorso. L’azienda si scusa con la cittadinanza perché non è riuscita a fornire la popolazione in modo diffuso dei kit necessari per la raccolta differenziata prima che la seconda ondata del Covid-19 imponesse ulteriori restrizioni.

In questo momento storico l’emergenza Covid-19 ci impedisce di realizzare la distribuzione porta a porta dei kit per la raccolta differenziata come fatto negli anni scorsi. In estate abbiamo predisposto il servizio in tre luoghi diversi della città: Via Pio XII, Via Benedetto Croce ad Arpino e Via San Pietro. Il servizio è andato avanti anche nei mesi di settembre e ottobre, fino al 13 per la precisione ma siamo riusciti a coprire solo una piccola percentuale degli abitanti di Casoria.

L’emergenza Covid-19 ci ha costretti a sospendere il servizio ma stiamo programmando di ripartire appena sarà possibile” – dichiara l’amministratore unico Massimo Iodice la collocazione della Campania in zona rossa al momento ci impone di dare la priorità assoluta alla tutela della salute pubblica ma siamo già al lavoro per risolvere la problematica

In questo periodo così difficile e doloroso, invitiamo la cittadinanza a rispettare le regole, sia quelle necessarie per non diffondere il Covid-19 che per la raccolta differenziata seguendo il calendario di Casoria Ambiente e i promemoria che puntualmente attraverso delle specifiche infografiche pubblichiamo sui canali digitali.

 

Condividi su