Napoli-Fiorentina: probabili formazioni e statistiche

Dare continuità alle vittorie contro Udinese ed Empoli.  E’ questo l’obiettivo del Napoli di Gennaro Gattuso che allo Stadio Diego Armando Maradona, ospita la Fiorentina di Cesare Prandelli, reduce dal successo di misura contro il Cagliari.

Per quanto concerne le formazioniGattuso dovrebbe confermare il suo 4-2-3-1 con qualche modifica rispetto all’undici sceso in campo nella sfida di Coppa Italia contro l’Empoli: Ospina tra i pali; difesa a quattro formata da Hysaj, Maskimovic, Koulibaly (Manolas potrebbe partire dalla panchina)e Mario Rui. A centrocampo, spazio al tandem BakayokoFabian Ruiz mentre in attacco confermato Andrea Petagna (in leggero vantaggio sul rientrante Ciro Mertens), sostenuto dal trio di mezze punte formato da InsigneLozano (in vantaggio nel solito ballottaggio con Politano) e Zielinski.

Tante conferme in casa Fiorentina, con il tecnico Cesare Prandelli pronto a confermare il suo canonico 3-5-2: Dragowski in porta; difesa a tre formata da Milenkovic, Pezzella ed Igor. A centrocampo, spazio a Puglar, coadiuvato da Castrovilli e Amrabat, mentre sulle corsie confermati Biraghi e Caceres. Infine, in attacco confermatissimo Vlahovic, supportato da Josè Maria Callejon che sfida i partenopei dopo sette anni trascorsi all’ombra del Vesuvio.

Sicuramente sarà una partita speciale per l’ex numero 7 azzurro che ha dichiarato: “Sara bello ma sarà anche strano. Sono stato a Napoli per 7 anni, è stata casa mia ma ora difendo questa maglia. Dai, sarà divertente ma molto strano”.

Sarà il confronto numero 141 tra le due compagini in Serie A,  71esima edizione in casa azzurra. Questo il bilancio dei 70 precedenti interni: 32 vittorie Napoli, 21 pareggi, 17 successi viola. L’ultima vittoria azzurra risale al Settembre 2018 quando gli azzurri s’imposero per 1-0 grazie alla rete del Magnifico Lorenzo Insigne, mentre nella passata stagione la viola conquistò l’intera posta in palio grazie al 2-0 firmato VlahovicChiesa.

Una sfida fondamentale per gli azzurri che vogliono riavvicinarsi alla zona Champions ed arrivare nel migliore dei modi alla sfida di Supercoppa con la Juventus.

Condividi su