Succivo. I consiglieri comunali in maggioranza lanciano un appello a Colella: “Non si abbandona l’Amministrazione in piena emergenza”

Succivo. Il sindaco Gianni Colella, pochi giorni fa, ha rassegnato le dimissioni dalla sua esperienza amministrativa nel comune di Succivo.

I consiglieri comunali in maggioranza, Aniello Tessitore, Claudio Perrotta, Gabriele Luongo, Imma Marsilio, Raffaele Ercolano e Salvatore Papa, amareggiati, lanciano un appello al sindaco Gianni Colella affinché ritiri le dimissioni dalla carica di primo cittadino.

“Con sconcerto e amarezza apprendiamo delle dimissioni del nostro Sindaco. Non riusciamo a comprendere quali siano le vere motivazioni di un atto così grave a tre mesi dalla fine naturale del nostro mandato. Non ci risultavano fino ad ieri ‘contrasti interni alla maggioranza’ né ‘mancanza di coesione circa l’indirizzo unitario dell’azione amministrativa’, stesso dicasi ‘per l’impossibilità di attuazione del programma elettorale’, quest’ultimo quasi integralmente e coralmente raggiunto!”, recita un post pubblicato su Facebook in cui i consiglieri sembrano aver appreso delle dimissioni come di un fulmine a ciel sereno.

I consiglieri contestano, dunque, tutti gli argomenti che Colella dichiarò essere stati alla base del suo allontanamento: “Il Sindaco può metterci a conoscenza di questi “contrasti” considerato che nessun consigliere comunale ha mai manifestato nelle riunioni di maggioranza posizioni diverse? Le motivazioni addotte da Colella destano amarezza, sconforto e delusione; non possiamo essere noi i destinatari delle sue dimissioni, diversamente deve specificare a ciascuno di noi ed alla cittadinanza perché non godrebbe più della nostra fiducia. Non si abbandona l’Amministrazione quando si è ancora in piena emergenza Covid”.

Condividi su