Napoli-Cagliari: 1-1. Gli azzurri frenano nella corsa Champions

Pareggio amaro per il Napoli di Gennaro Gattuso che frena nella corsa Champions. Allo Stadio Diego Armando Maradona, gli azzurri non vanno oltre l’1-1 contro il Cagliari.

Per quanto concerne le formazioniGattuso conferma il suo 4-2-3-1 con qualche modifica rispetto all’undici sceso in campo contro il Torino: Meret tra i pali; difesa a quattro formata da Di LorenzoKoulibalyManolas e Hysaj. A centrocampo, spazio al tandem DemmeFabian Ruiz mentre in attacco confermato dal 1’minuto Victor Osimhen (che vince il ballottaggio con Dries Mertens), sostenuto dal trio di mezze punte formato da InsigneZielinski e Lozano, preferito a Politano.

Tante conferme ma anche qualche novità in casa Cagliari, con Semplici che opta per un compatto 3-5-1-1: Cragno tra i pali; difesa a tre formata da GodinCarboni e Ceppitelli. A centrocampo spazio a Duncan, coadiuvato da Deiola e Nandez, mentre sulle corsie spazio a Nandez e Zappa. Infine,in attacco spazio all’ex Pavoletti, supportato da Nainggolan. Parte dalla panchina Joao Pedro, diffidato ed a rischio per il match salvezza contro il Benevento.

Grande avvio degli azzurri che passano subito in vantaggio con Victor Osimhen che su grande assist di Insigne, batte Cragno firmando l’1-0 partenopeo ed il suo secondo centro consecutivo dopo la rete siglata contro il Torino. Il Napoli preme e sfiora il raddoppio con Lozano che di testa non inquadra lo specchio della porta. Dopo l’occasione per il Chucky, esce bene il Cagliari che sfiora il pareggio con Zappa, che colpisce il palo. La formazione di Semplici gioca bene e va vicino all’1-1 con Pavoletti che con la specialità della casa, il colpo di testa impegna Meret che salva gli azzurri.

Nella ripresa, il Napoli costruisce tante occasioni da rete e sfiora il raddoppio con Osimhen, che sotto rete non riesce a centrare il bersaglio. I partenopei attaccano e sfiorano il raddoppio con Insigne, che da pochi passi non inquadra lo specchio della porta. Dopo la doppia chance per gli azzurri, il Cagliari nel finale ci crede e sfiora il pareggio con Pavoletti stoppato prima da Meret e poi da Di Lorenzo. Nei minuti finali, arriva però la beffa:infatti, il Cagliari trova il pareggio con Nandez che sbuca alle spalle di Hysaj e firma l’1-1.

Passo falso degli azzurri che ora saranno chiamati ad ottenere il massimo nelle prossime 4 partite per conquistare un piazzamento in Champions.

 

Condividi su