CIMITERO ASSOLTI

Truffe dei loculi al cimitero di Casoria-Casavatore ed Arzano, assolti per prescrizione

Si chiude con l’assoluzione per prescrizione la vicenda delle presunte truffe dei loculi al cimitero di Casoria-Casavatore ed Arzano.

Come riporta Il Mattino,il consorzio continuerà la sua azione civile per appoggiare la causa dei cittadini. Questa la decisione del Tribunale di Napoli, XI sezione penale. cimitero assolti

Come si legge nella sentenza: «Appare dunque evidente che tutti i reati di truffa commessi dal maggio 2012 e fino al 28 febbraio 2013, contestati ai capi dal n. 31 al 54, dal 67 al 70 e ai nn. 103, 104, 105, 106, 107 e 108 del decreto n. 10108/13, sono ormai estinti perché maturati i termini massimi di prescrizione (pari ad anni sette e mesi sei), anche considerata la sospensione di anni uno, mesi tre e gg. 14».  A rispondere dell’accusa erano tre soggetti: un dipendente della Regione Campania, un’addetta alle pratiche cimiteriali relative ai loculi siti nella cappella Omaggio alla vita e un dipendente del Consorzio. cimitero assolti

Condividi su