Wuhan: un milione di persone in lockdown dopo 4 casi asintomatici

Un nuovo lockdown, questa volta “temporaneo”, è scattato nella città di Wuhan. Quasi un milione di persone, su un totale di 11 milioni di residenti nella città, saranno obbligate a rimanere a casa dopo l’accertamento di quattro casi asintomatici.

Nelle aree più ad alto rischio c’è l’obbligo di rimanere a casa, in quelle a medio rischio resta la possibilità di uscite limitata alle aree dei rispettivi comprensori residenziali.

Per tre giorni saranno chiusi tutti i luoghi di intrattenimento dai bar ai cinema, dagli internet cafè ai piccoli ambulatori e ai mercati dei prodotti agricoli. Sospesi anche tutti i trasporti pubblici, dai bus alla metro, mentre i residenti non possono lasciare il quartiere se non per assoluta necessità.

Sono state identificate quattro aree ad alto rischio e quattro, invece, a rischio medio che impediscono ai residenti di lasciare i propri complessi.

Le misure mirano a “ridurre ulteriormente il flusso di persone, il rischio di infezioni e di ottenere lo ‘zero-Covid dinamico’ nel più breve tempo possibile”, secondo i contenuti di una nota.

Segui il nostro laboratorio di giornalismo al femminile LaSettimanaTV – Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Condividi su