Casoria e i rifiuti nel centro storico. Chiacchierata tra un giornalista ed un amministratore

di NANDO TROISE – Stamattina, sabato 6 agosto, nella giornata che la Chiesa Cattolica dedica al Salvatore abbiamo avuto una chiacchierata con l’amministratore unico della società in house Casoria Ambiente, una municipalizzata che ha socio unico il Comune di Casoria ed il Sindaco Raffaele Bene unico componente nel suo consiglio di amministrazione.

Il dottor Massimo Iodice è l’amministratore unico e con lui abbiamo avuto una chiacchierata nel mentre giravamo il centro storico e le sue strade che rientrano nel piano integrato “vie dei Santi” e vedranno o dovrebbero vedere un investimento di 12 milioni di euro per rendere e trasformare entro dicembre 2023 il centro storico di Casoria meta attrattiva con la sua offerta culturale di un realizzato turismo religioso. Dottore Iodice, buona giornata, grazie alle segnalazioni di Nanotv, CASORIADUE ed il Roma alcune strade sono state pulite


Questa è via Nicola Rocco, davanti il palazzo ormai scarrupato dei Conti Rocco di Torrepadula. Resta solo quel bidoncino che gli addetti alla igiene urbana potrebbero togliere.

Pulita, invece, via Cavour n.33. Le dolenti note vengono da via Padre Ludovico, zona centrale per realizzare “la via dei Santi “. È la strada che porta alla Casa Natale di San Ludovico da Casoria, è la strada dove ogni sera il Santo accendeva una lampada votiva ad un quadro della Madonna, è la strada della seicentesca Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Fu pulita ma solo due giorni dopo è stata di nuovo invasa da rifiuti di ogni specie. Mezzi notturni che, rifuggendo telecamere e fototrappole, scaricano di tutto e di più e vi mostriamo le foto.

Dottore cosa avete intenzione di fare? “Si lunedì la ditta mi ha assicurato che preleva tutto”.

Dodecà Casoria

Condividi su