Salvata dalla Polizia dopo essere stata sequestrata e picchiata dal fidanzato

Una ragazza originaria di Ischia è stata salvata dalla Polizia dopo essere stata sequestrata e picchiata dal fidanzato. La giovane si trova adesso ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Rizzoli.

L’aggressione

Il fidanzato della ragazza, un tossicodipendente già noto alle forze dell’ordine che un mese fa aveva aggredito con un cacciavite un uomo per futili motivi, l’avrebbe condotta con la forza presso la propria abitazione e poi l’avrebbe colpita più volte con estrema violenza, al punto di provocarle diversi ematomi e numerose fratture al volto.

La Polizia è intervenuta in seguito alla chiamata ricevuta da alcuni ragazzi che avevano provato, senza successo, a salvare la giovane dal fidanzato.

L’intervento della Polizia

Alla vista degli agenti, l’uomo ha negato di essere in compagnia della donna e si è successivamente barricato in casa.

Sfondata la porta, i poliziotti hanno soccorso la ragazza e hanno trasferito l’aggressore presso il carcere di Poggioreale. Per lui le accuse sono lesioni gravi, tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, minacce, possesso di oggetti atti a offendere, violazioni degli obblighi e tentato omicidio.

L’uomo era già era stato condannato per la precedente aggressione a 8 mesi di reclusione dal tribunale di Napoli, ma era in libertà a causa della sospensione della pena che aveva ottenuto.

Condividi su