Arrestato re del falso, botola segreta in casa per nascondere la stamperia

Il 52enne Napoletano R.V. di via Scassacocchi a Napoli, è stato arrestato con le accuse di fabbricazione e possesso di documenti di identificazione falsi, utilizzo indebito e falsificazione di strumenti di pagamento, minacce a pubblico ufficiale aggravate dall’uso di armi ed infine porto e detenzione illegale di armi e ricettazione. La Polizia infatti, è intervenuta presso l’abitazione di via Scassacocchi per una lite familiare. Giunti sul posto il fratello di R.V. diceva loro di essere stato minacciato dallo stesso con una Pistola, cosa che poi R.V. ha ripetuto con gli agenti. Dopo averlo fatto desistere dal compiere azioni inconsulte sono entrati in casa e hanno perquisito la stessa, trovando una botola che portava ad un cantinato. E’ li che la Polizia ha scoperto la centrale del falso dove vi erano oltre a P.C. e stampanti, varie carte di credito false, patenti, tessere sanitarie e carte di identità fasulle, oltre a materiale in bianco da usare per la fabbricazione degli stessi. Tra le altre cose l’uomo, poi arrestato, possedeva anche una pistola calibro 38 risultata rubata

Condividi su