Razziato l’ex Centro LU.MO, sul posto la Polizia Locale. Le responsabilita’ della politica

Oltre tre milioni di euro solo per il recupero dell’ex Centro LU.MO di Afragola, allocato in un quartiere residenziale della citta’ e che potrebbe essere il motore di sviluppo dell’intero quartiere, con un teatro, il Gelsomino a pochi passi, scuole ed uffici pubblici.

Oggi l’ennesimo scempio, sanitari e arredo distrutti o portati via, segni evidente di bivaccamento di persone. Sul posto poco fa gli uomini della Polizia Locale per verbalizzare i fatti.

Che peccato? Ma di chi è la colpa? Sicuramente dei nostri amministratori che lasciano il bene incustodito. Sicuramente la destinazione del bene, che fu affgidato a privati per “4 spiccioli” mai utilizzato e probabilmente con nemmeno quei 4 spiccioli versati nelle casse dell’amministrazione. Sicuramente si aprira’ anche un contenzioso sul bene affidato con la societa’ che lo ha avuto in carico e mai utilizzato. Una parte della struttura fu poi assegnato all’ASL per il Centro Vaccinazioni.

Una struttura che sicuramente sarebbe meglio affidare ad associazioni miste, ad Afragola ce ne sono tante, quella di Rugby del professor Mazzone, quella di Pallavolo di Natale Petrellese con i risultati eccellenti che sta portando ai colori afragolesi, alla Protezione Civile, ai volontari Francescani, ai Boy Scout della Parrocchia di San Giorgio, alla Croce Rossa Italiana e via discorrendo.

Responsabilita’ delle vecchie amministrazioni ma anche dell’attuale, che non riesce a dare un futuro a quel quartiere attraverso il corretto utilizzo dell’ex Centro LU.MO.

Condividi su