Il consigliere Musto sui comportamenti dei tifosi tedeschi a Napoli

Ancora una volta Napoli viene messa a ferro e fuoco dai tifosi tedeschi senza che qualcuno intervenga: la lezione di Napoli-Eintracht Francoforte dello scorso anno evidentemente non ha insegnato nulla né al Ministero dell’Interno né all’Uefa: è la dura presa di posizione del consigliere Comunale Luigi Musto sugli scontri avvenuto ieri sera nel Centro storico cittadino tra forze dell’ordine e gli ultras dell’Union Berlino, arrivato in città per la gara di stasera in Champions League al Maradona con il Napoli.

È inaudito che non si sia fatta una valutazione di grave rischio per l’ordine pubblico autorizzando la trasferta dei tifosi tedeschi – continua il consigliere Mustoil Viminale si è fatto trovare impreparato pur sapendo che la tifoseria dell’Union Berlino non è nuova a queste ‘prodezze’. E a pagare il prezzo più alto sono sempre i cittadini napoletani, costretti ad assistere allo scempio di teppisti che oltraggiano la loro città. E pensare che sul suo sito web ufficiale l’Union Berlino aveva pubblicato tutta una serie di raccomandazioni per i suoi tifosi in trasferta a Napoli. Una trasferta, a detta del club tedesco, pericolosa, tanto che la società sconsigliava ai suoi sostenitori di girare per la città indossando i colori della sua squadra. Alla luce dei gravi fatti di martedì sera, bisogna amaramente osservare che l’Union Berlino avrebbe fatto meglio a consigliare ai suoi pseudotifosi di non distruggere la cittàNon è ammissibile che le partite di calcio, che dovrebbero essere una festa e anche un’occasione per far conoscere la nostra splendida città a chi viene dall’estero, si trasformino in un’opportunità di guerriglia urbana a danno dei cittadini. Auspico perciò che sia fatta piena luce sulle responsabilità di quanto accaduto non solo presso il Ministero dell’Interno ma anche presso l’Uefa – conclude il consigliere Musto – che alla luce dei recenti fatti accaduti anche a Milano, dove i tifosi del Paris Saint Germain e quelli del Milan hanno ingaggiato una vera e propria battaglia nella zona dei Navigli, dovrebbe rivedere in maniera più stringente le regole che disciplinano le trasferte nelle Coppe europee, chiedendo anche al Sindaco di Napoli di inviare al Sindaco della città di Berlino una nota ufficiale per condannare con fermezza i comportamento tenuto in queste ore dai tifosi tedeschi.”

“Purtroppo in Italia tutto è permesso”.