Frattamaggiore. Al Liceo Miranda in mostra “Oltre Bellezza”

Venerdì 14 ottobre a partire dalle ore 14,30 presso il Liceo Scientifico Carlo Miranda. Di seguito il pensiero dei ragazzi di IV A e B sul lavoro svolto

“E’ stata individuata una tematica nella differenza tra forma e sostanza e si é ritenuto opportuno scegliere la condizione umana nei personaggi prossimi al richiamo ” la morte”, dove l’animo consegue una sorta di volto “Rif. Franco Battiato”. – “GENTILE é lo specchio, guardo e vedo che la mia anima ha un volto……..”.

Per questo motivo é stata scelta la FOTOGRAFIA, quale strumento fondamentale per rappresentare, al meglio, la condizione umana, altre la forma che di per sé possiede un contenuto intrinseco “Rif. Leon Battista Alberti”, ma il significato é stato quello conseguire una bellezza, la cui veridicità trova la ragion d’essere in un significato oltre la forma stessa.

Col mezzo della fotografia ci é piaciuto stabilire, anche la differenza tra significato e significante, dove quest’ultimo, per i limiti convenzionali, non rappresenta mai in toto, ciò che l’uomo porta dentro e, non riesce mai ad esternare totalmente. In dette considerazioni, abbiamo potuto affermare, in modo inequivocabile, il senso e la ragione dell’arte che ancora oggi trova motivo d’esistere.

Perciò la musica, la poesia e la filosofia, ivi compreso la FOTOGRAFIA e tutte le forme d’arte, consentono di viaggiare su un’onda di pensiero diverso, conseguendo uno stato di grazia corrispondente a questioni che afferiscono la sfera metafisica.

Considerato che la totalità dei significati é conseguibile solo attraverso il vero l’amore, trovano senso l’agire umano e le condizioni ad esse collegate. È stato possibile affermare che per la donna, l’amore é facilmente conseguibile grazie alla maternità che per natura possiede e l’amore così inteso, implica inevitabilmente la spiritualità che dall’amore é imprescindibile.

Per l’uomo, inteso come specie, invece, l’amore é costituito da momenti e da istanti dimensioni, temporali e limitate. Per tale specie, l’amore é un conflitto continuo, la cui vulnerabilità é dettata dall’incertezza del vero conseguimento di tale dimensione, il cui spessore, talvolta si assottiglia e il suo valore, per vicissitudini varie, tenta di dileguarsi, proprio perché non é viscerale, come per la donna, con la maternità.

Per questo motivo l’uomo, anche attraverso le diverse esperienze, rincorre sempre la dimensione dell’amore, facendosi scuotere dalle indomate passioni, ma questo non é certo l’amore.

Lui vive di memorie, quale l’amore della madre, ma é solo un aspetto della dimensione totale dell’amore, comunque sovrapponibile, con tutti i limiti in esso contenuti, alla dimensione dell’eterno.

I fotogrammi sono stati scelti con l’applicazione di particolari programmi che offre internet e, gli stessi, sono stati ricercati con una finalità precostituita, per restare nel tema prefissato.

Infatti i fotogrammi rappresentano l’uomo in una certa fase della propria vita, dove si accorge che la spiritualità e l’animo costituiscono l’essenza della stessa e che, gli stessi sono parte essenziale dell’amore che, all’uomo come specie, non é dato conseguire integralmente.

Le pose dei personaggi delle foto rappresentano il momento più intimo tra la mente e l’animo che, per certi aspetti, risultano essere inquietanti, ma nel senso positivo del termine.

Infatti i personaggi non esprimono se stessi, in quanto tali, ma un concetto.

Il concetto, di per se é una verità che raggiunge la mente senza interessare i sensi; poiché le immagini sono forma dei concetti, queste, non hanno alcun rapporto con l’esperienza sensoriale in quanto concetti possiedono una realtà più forte delle cose.

L’approssimarsi del richiamo libera l’animo dell’uomo e, spregiudicatamente libera la propria condizione, a cui é stato incatenato, giungendo con emancipazione e saggezza, alla vera libertà ed ad ammettere le proprie verità, custodite in uno scrigno che, a questo punto della vita, apre senza alcun pregiudizio e condizione limitante”.

Gli alunni della IV^A e IV^B (Anno scolastico 2016/2017 ) Liceo Scientifico Statale Carlo Miranda Frattamaggiore

BANNER 880 IPPOCRATE

Condividi su