Afragolese: comincia la scalata alla D. Quale il possibile percorso dei rossoblù?

La Vis Afragolese comincia la sua post-season questo fine settimana. Sabato 5, Finale Play-off regionale contro la Puteolana. Quali, però, i possibili avversari nell’eventuale fase nazionale? 

Finita la stagione regolare, è tempo di play-off per l’Afragolese. Un’intera città è in fermento dopo la conquista del secondo posto e della finale regionale degli spareggi promozione. I rossoblù sanno però che la strada verso la Serie D è ancora lunga. Infatti, anche qualora la Vis dovesse riuscire a battere la Puteolana, potrebbe essere attesa da diverse insidie nella fase nazionale.

EVENTUALE SEMIFINALE NAZIONALE IN SICILIA

Il Città di Sant’Agata

Superata la fase regionale, la squadra di Afragola si troverebbe di fronte la vincente degli spareggi del Girone B siciliano. Con tutta probabilità, in questo turno andata e ritorno di semifinale nazionale, l’avversario dovrebbe essere il Città di Sant’Agata, compagine proveniente da Sant’Agata di Militello (ME). Concluso infatti il campionato al secondo posto, i siciliani si giocheranno la propria finale play-off regionale, con due risultati su tre nei 120 minuti, contro il Città di Scordia. Uomini chiave dei biancazzurri sono i bomber Mincica (classe 1992) e Cicirello (classe 1995). Insieme, i due attaccanti hanno infatti realizzato 44 reti, di cui addirittura 29 siglate dal solo Mincica, laureatosi capocannoniere del suo girone.

LA POSSIBILE AVVERSARIA NELL’ATTO DECISIVO

Il Soccer Lagonegro

L’avversaria nell’eventuale finale nazionale arriverà poi dalla sfida fra le seconde classificate del girone pugliese e di quello della Basilicata. Quasi sicuramente, a contendersi un posto in finale nazionale con una fra Sant’Agata e Afragolese, saranno Soccer Lagonegro e Casarano. I lucani, classificatisi secondi, possono vantare in rosa due attaccanti dallo spiccato fiuto del gol. Scavone e Lancellotti hanno infatti realizzato rispettivamente 38 e 34 reti nella stagione regolare, diventando capocannoniere e vicecapocannoniere del campionato. Anche loro dovranno però disputare la finale regionale contro il Melfi prima di accedere alle fasi nazionali. Il Casarano invece giocherà l’atto decisivo della fase regionale dei play-off contro l’Omnia Bitonto. Anche i pugliesi disputeranno la finale in casa con 2 risultati su 3 nei 120 minuti.

Insomma, un cammino ancora lungo per la Vis che sarà, al momento, sicuramente concentrata solo sulla sfida di questo sabato con la Puteolana. Dalla loro, i rossoblù avranno comunque l’apporto di esperienza di uomini importanti come Manzo e Del Sorbo che sicuramente sapranno guidare gli afragolesi nella tortuosa strada verso la SerieD.

Condividi su
  • 9
    Shares