La rinascita della villa comunale di Frattamaggiore: via alla gara per l’affidamento dei lavori

Servizi igienici inagibili, spazzatura di ogni tipo, giostre danneggiate e pericolose, una fontana in cemento trasformata in un contenitore per rifiuti e palcoscenico di coppiette che cercano intimità: questo è quanto rimasto del polmone verde di Frattamaggiore. Un posto che fino ad un decennio fa ha rappresentato un punto di ritrovo e divertimento per adolescenti, anziani e bambini.

E sono proprio queste persone che non hanno mai smesso di polemizzare, di cercare un riscatto per quello che è stato il teatro della propria infanzia e adolescenza, tramite denunce ma anche foto-testimonianze, come nel caso del fotografo Gennaro D’Andrea.

Finalmente il momento del riscatto è arrivato e la Villa comunale di Via Biancardi tornerà a rinascere.
Il progetto prevede l’abbattimento della fontana che sembra non avere più nulla da offrire, al suo posto nascerà un chiosco dove potersi rilassare e gustare un buon caffè, magari in compagnia di un amico o dei propri bambini. Saranno innumerevoli gli interventi di ristrutturazione: dai servizi igienici alle giostrine, per un totale di 150.000 euro.

Ovviamente tra i numerosi favorevoli a questa iniziativa, ci sono alcuni che si oppongono alla demolizione, ma sembra davvero che non ci sia nulla da fare, il Sindaco Marco Antonio Del Prete ha deciso di prendere in mano le redini della situazione, confidando nell’amore dei cittadini per la propria città.
Anche per questo, nella somma utilizzata per la riqualificazione non è compreso l’ingaggio di una squadra di sicurezza, alle polemiche il Primo cittadino di Frattamaggiore risponde:“Io penso che la società Frattese sia molto matura e che non abbia bisogno di essere controllata da nessuno. Una comunità sana controlla sé stessa e allo stesso modo avremo cura della NOSTRA Villa comunale.”

Condividi su
  • 9
    Shares