IL MORSO DEL COBRA

La Frattese batte in extremis l’Afragolese grazie al guizzo letale del “Cobra”, Orazio Grezio, al minuto 93. I nerostellati sono Campioni d’inverno nel Girone A d’Eccellenza

È cinico, spietato, decisivo. Sguiscia tra i centrali difensivi avversari, rendendosi immarcabile ai più. È semplicemente il Cobra, al secolo Orazio Grezio. È lui a decidere al cardiopalma il match tra Frattese ed Afragolese, regalando agli uomini di Andrea Ciaramella il titolo di Campioni d’inverno. Con una zuccata perentoria, un colpo da puro opportunista, manda letteralmente in estasi il popolo nerostellato, rendendolo, almeno per il momento, padrone di questa Eccellenza. Uno spunto da fuoriclasse in una partita per soli leader, che, siamo sicuri, nemmeno il numero 9 dimenticherà tanto facilmente.

 

DALLA LOTTA AL SUCCESSO

Doveva essere una Domenica decisiva allo Ianniello e lo è stata. La partita equilibrata tra la compagine del presidente D’Errico e quella rossoblù ha assunto ben presto i connotati di una vera e propria battaglia. Battaglia dalla quale è uscita vincitrice una Frattese granitica, che ora grida forte a tutto il massimo campionato regionale la sua voglia di primeggiare. Non è bastata un’Afragolese combattiva, costretta alla sconfitta per la prima volta in questo campionato al cospetto di Costanzo e compagni.

REGINA D’INVERNO

Il Girone d’andata ci consegna così la propria regina, rigorosamente vestita di nerostellato. In queste prime 15 partite di campionato, i ragazzi di Mister Ciaramella ci hanno saputo far emozionare, conquistando ben 11 vittorie. Un bottino eccellente, frutto del lavoro e della forza di un gruppo coeso e pronto al sacrificio. Superata ogni più rosea aspettativa con tutte le grandi poste a distanza di sicurezza ad esclusione del Giugliano, unica squadra rimasta in scia e probabile unica avversaria nella corsa alla promozione diretta in Serie D.

Resta da capire se questa formazione potrà davvero essere trionfante anche al termine della contesa, ma nell’attesa ci è chiara una cosa: Frattamaggiore ci crede!

Foto: Nando Porzio

 

Condividi su
  • 35
    Shares