Cardarelli Covid

Morto nel bagno del Cardarelli fatta l’autopsia. L’avvocato: “Giuseppe poteva salvarsi”

All’Ospedale di Giugliano è stata effettuata l’autopsia sulla salma di Giuseppe Cantalupo, l’84enne deceduto nei bagni del pronto soccorso del Cardarelli.

L’avvocato della famiglia Cantalupo, Antonio Zobel, ha così commentato i risultati dell’esame sulla salma: Ci sono elementi che fanno pensare a delle gravi responsabilità. Non sono stati rilevati elementi indicativi di trombosi, ovvero alterazioni significative a carico di fegato, reni, milza. C’è l’ipotesi di omessa assistenza sanitaria in quanto l’uomo in quel quadro clinico avrebbe dovuto ricevere ventilazione non invasiva o nel caso anche ventilazione invasiva con intubazione. Cosa che invece non sarebbe avvenuta.

Condividi su