Ricatti Sessuali Marcianise

Ricatti per sesso a pagamento: intercettati 14 telefoni ed emesse 3 misure cautelari

Marcianise. Nelle scorse settimane, i carabinieri hanno dato esecuzione a 3 misure cautelari emesse dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di altrettanti indagati che si sono resi colpevoli di ricatti a danno di malcapitati che volevano trascorrere ore di passione con una donna della zona.

Le indagini della Procura sono partite nel maggio 2018, a seguito di una denuncia sporta da una vittima, in riferimento a un assegno emesso nel gennaio 2018 per un importo di 1200 euro: quattordici telefoni cellulari furono messi sotto intercettazione e tra questi, anche il cellulare del nipote di un elemento di primo piano della camorra marcianisana, all’epoca incensurato, il quale non è stato tra i destinatari dell’ordinanza.

Dall’indagine sono emersi episodi estorsivi ai danni di persone: dopo aver concordato con alcuni uomini prestazioni di natura sessuale, la escort documentava con foto e audio gli incontri con i clienti minacciando poi la divulgazione del materiale per estorcere somme di denaro.

Conad Parafarmacia Casoria

Condividi su