Coppa Italia, Napoli-Fiorentina: 2-5. Azzurri fuori dalla competizione

Il Napoli di Luciano Spalletti viene eliminato dalla Coppa Italia. Al Maradona, la Fiorentina s’impone 5-2, eliminando gli azzurri.

Per quanto concerne le formazioniSpalletti conferma il suo 4-2-3-1 con qualche modifica rispetto all’undici sceso in campo nella sfida di campionato contro la Sampdoria: Ospina tra i pali; difesa a quattro formata da Di LorenzoRrhamani, TuanzebeGhoulam. A centrocampo, spazio al tandem DemmeLobotka mentre in attacco confermato Andrea Petagna, sostenuto dal trio di mezze punte formato da MertensPolitano ed Elmas.

Tante conferme in casa Fiorentina, con il tecnico Italiano pronto a confermare il suo 4-3-3: Dragowski in porta; difesa a quattro formata da Venuti, NastasicMilenkovic e Biraghi. A centrocampo, spazio a Torreira, coadiuvato da CastrovilliDuncan, mentre in attacco confermatissimo Vlahovic, sostenuto da Gonzalez e Saponara, che vince il ballottaggio con il grande ex Josè Callejon. 

Primo tempo molto equilibrato: parte bene la Fiorentina con la conclusione di Vlahovic, fermata da Ospina. Il Napoli risponde e sfiora il vantaggio con Elmas, che non riesce a servire Petagna a tu per tu con Dragowski; è un susseguirsi di occasioni: traversa della Fiorentina con Milenkovic, conclusione sbilenca di Politano. Nel finale, il match si sblocca con la Fiorentina che passa in vantaggio con Vlahovic, che firma il suo 19esimo centro stagionale con la maglia viola. Gli azzurri non mollano e trovano il pari con Mertens, che su assist di Petagna firma l’1-1. Nei minuti di recupero, l’undici di Italiano resta in dieci causa l’espulsione di Dragowski, con la successiva punizione di Mertens che termina alta.

Nella ripresa, parte forte il Napoli che sfiora il vantaggio con Demme, stoppato dal grande intervento di Terracciano, che salva la Fiorentina. Gli azzurri spingono il piede sull’acceleratore ma alla prima occasione, raddoppia la Fiorentina con il sinistro a giro di Biraghi che batte Meret, firmando il 2-1. Spalletti cerca il tutto per tutto ed inserisce Lozano e Fabian Ruiz: il Chucky si rende pericoloso con una conclusione che colpisce il palo. Nel finale, tantissime emozioni: prima la doppia espulsione in casa partenopea con Lozano e Fabian, e il successivo pareggio con Petagna, lesto a ribadire in rete il cross di Malcuit; l’attaccante azzurro firma il 2-2 ed il suo secondo centro consecutivo dopo la rete da tre punti contro la Sampdoria.

Si va ai supplementari dove la Fiorentina conquista la qualificazione: passa in vantaggio con Venuti che firma il 3-2 e successivamente chiude i giochi con le reti Piatek e Maleh, che regalano il successo ai Viola. Amara sconfitta per gli azzurri che ora dovranno concentrarsi sul campionato e l’Europa League.

In merito alla sfida, si è espresso il tecnico partenopeo Luciano Spalletti che ha dichiarato: “Non siamo stato bravi nè a direzionare la gara, nè ad essere decisivi quando abbiamo avuto la superiorità numerica. La Fiorentina è stata capace di gestire la gara e complimenti a loro. Noi ci siamo complicati la partita, va anche detto che non avevamo molte forze fresche rispetto alle ultime due gare”.

“Adesso-conclude Spalletti- bisogna guardare avanti. Tra quattro giorni dobbiamo giocare in campionato e bisogna raccogliere le energie. Osimhen lunedì verrà con noi, potremmo valutare la possibilità di un suo utilizzo corretto”.

Condividi su