Gol illegale di Osimhen e il Napoli sbanca Roma

Di Tiziano Papagni-

Al termine di Roma-Napoli, come di consueto, ai microfoni di DAZN ha palato il tecnico del Napoli Luciano Spalletti.

Una partita difficile per gli azzurri di Luciano Spalletti che per 80 minuti hanno sofferto molto la difesa giallorossa. Tuttavia un Osimhen veloce come la luce è riuscito, grazie ad una difficile ripartenza, a segnare il goal che ha permesso al Napoli di mantenere la supremazia in testa alla classifica.

Non voglio parlare delle parole di Mourinho, io voglio parlare della mia analisi. Partita piena di trappole che la mia squadra ha saputo gestire benissimo pur sbagliando qualche costruzione facile o fasi di possesso.

“La squadra è andata a cercare di scavare situazioni che ci potessero portare vantaggi senza essere disordinati. Abbiamo creato quelle 2-3 occasioni da gol dove poi abbiamo costruito la vittoria, senza mai concedere i punti forti della Roma. Siamo stati bravi a fare anche un qualcosa di differente rispetto al solito, è un plauso maggiore alla mia squadra.”

Noi abbiamo bisogno di Osimhen per fare goal, quando metterà a posto le emozioni diventerà fortissimo. Noi di lui abbiamo bisogno perché è forte soprattutto per le accelerazioni improvvise che solo lui ha. Qualche volta vuole andare da solo, senza pensare a dove sono i compagni per risolverla in solitaria. Noi abbiamo bisogno della sua fisicità, di testa è fortissimo anzi tra i più forti che abbia visto. Anche in difesa di testa toglie molte complicazioni, l’anno scorso non lo abbiamo servito sempre bene”. 

“La mia opinione su Kim? E’ una roba micidiale. Quando c’è il pericolo ha frequenza di gambe e si mette in moto. E’ esecutivo e guarda sempre il compagno per dargli una mano, ha questa supremazia di gambe che è qualcosa di micidiale. 

“Differenze con la scorsa stagione? La rosa numericamente è quella dell’anno scorso, ma abbiamo qualche ruolo senza il doppio. Tutte le rose delle altre, il Milan o l’Inter, hanno rose simili numericamente. Questa sera avevamo bisogno di uno un po’ più fisico a centrocampo, la Roma è più grossa di noi in questa caratteristica. Io però ho una squadra che gioca a pallone, che vuole mantenere la sfera e questa sera ne ha persa qualcuna di troppo per merito dei giallorossi”. 

Condividi su