Viaggio nella terra dei fuochi: il libro di Gabriele Aiello

Un libro che è il racconto di una ferita aperta, di una sofferenza che non smette di martoriare un territorio e chi ci vive. L’autore racconta la vicenda personale che lo ha reso orfano di padre a 14 anni e di come ha mosso i primi passi nella lotta contro la devastazione ambientale in Campania, fino a diventare uno dei maggiori leader dei movimenti ambientalisti.

Analizza il fenomeno della terra dei fuochi a 360°: i primi intombamenti di rifiuti tra la fine degli anni ’80 e inizio degli anni ’90, gli sversamenti che diventano roghi tossici, le cave divenute discariche, l’abbattimento delle pecore di Acerra positive alla diossina, il sistema ecoballe. Il tutto raccontato attraverso le parole degli attivisti che l’autore ha conosciuto durante gli anni di lotta e impegno.

Con la prefazione del Vescovo di Acerra, Mons. Antonio Di Donna

Condividi su