Italia

Qualificazioni Euro 2020, Italia-Grecia: 2-0. Azzurri qualificati alla fase finale dell’Europeo

L’Italia di Roberto Mancini stacca il pass per l’Europeo 2020. All’Olimpico, gli azzurri battono 2-0 la Grecia grazie alle reti di Jorginho e Bernardeschi, conquistando la qualificazione con tre turni di anticipo.

Per quanto concerne le formazioni, il ct azzurro Mancini conferma il suo collaudato 4-3-3: Donnarumma tra i pali; difesa a quattro composta da D’Ambrosio, Bonucci, Acerbi e Spinazzola. A centrocampo, confermato Jorginho, coadiuvato da Barella e Verratti. Infine, in attacco spazio a Ciro Immobile, sostenuto ai lati da Insigne e Chiesa.

Tante novità in casa Grecia, con il tecnico John Van’t Schip  che senza pedine importanti come Kostas Manolas, vara un 4-3-1-2: sulla trequarti spazio a Bakasetas alle spalle del tandem offensivo formato da Limnios- Koulouris. 

Primo tempo equilibrato con pochissime occasioni da rete: prima chance per la Grecia con la bella conclusione di Limnios, sulla quale è molto attento Donnarumma. Dopo la chance per l’undici di Van’t Schip, l’Italia prova a costruire il suo consueto gioco e si rende pericolosa con le conclusioni di Insigne e Barella che però terminano a lato della porta difesa da Paschalakis.

Nella ripresa, gli azzurri cambiano marcia e si rendono pericolosi con il colpo di testa di Ciro Immobile, stoppato dal grande intervento di Paschalakis. Il gol azzurro è però nell’aria ed arriva alla mezz’ora con il calcio di rigore trasformato da Jorginho che spiazza Paschalakis, portando in vantaggio l’undici di Mancini. La formazione azzurra continua ad esprimere ottime trame di gioco e nel finale raddoppia con il grande sinistro di Bernardeschi( subentrato per l’infortunato Chiesa) che batte ancora una volta l’estremo difensore greco, firmando così il definitivo 2-0.

Molto soddisfatto è sicuramente il ct azzurro Roberto Mancini, che nel post gara ha dichiarato:”Siamo stati bravissimi, vorrei ringraziare il pubblico dell’Olimpico che ci ha sostenuto anche nel primo tempo dove non abbiamo giocato al massimo .Vogliamo dedicare la vittoria ai bambini dell’Ospedale Bambino Gesù. Troveremo altre squadre che ci aspetteranno come la Grecia”.

 

Condividi su